Home Page


La Storia
L'Arte
Prodotti della terra

Il Cotto Imprunetino

L'Archeologia
Il Rame
 
Proloco Il territorio Turismo Informazioni utili E-mail


 

Quando il rame era oro

    Nella comunità Imprunetina ha avuto grande importanza in passato il lavoro minerario. I lavori effettuati all'Impruneta erano finalizzati alla ricerca di minerale di rame. Nel secolo scorso, così come nei secoli precedenti, questo metallo aveva un valore di mercato molto maggiore di quello attuale, tanto da giustificare gli investimenti anche cospicui che alcune società, a capitale prevalentemente straniero, intrapresero all'Impruneta dalla metà dell'Ottocento fino al 1941.
   Non si hanno notizie certe sui lavori minerari nei secoli precedenti, ma è molto probabile (alcune testimonianze archeologiche sembrano testimoniarlo) che il rame dell'Impruneta fosse conosciuto ed estratto anche al tempo degli Etruschi. Nelle rocce che costituiscono i colli circostanti il paese furono trovati all'inizio del secolo blocchi di rame puro, i quali, per le loro dimensioni eccezionali, furono spediti nei principali musei delle capitali d'Europa, rendendo famosa l'Impruneta proprio per queste particolarità mineralogiche.
   Nei pressi di una vecchia miniera nel gennaio del 1998 è stato trovato un enorme blocco di rame puro di oltre sei quintali di peso. Questo blocco, nonché testimonianze delle vecchie miniere, possono essere ammirati ad Impruneta